Coronavirus

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 57 totali)
  • Autore
    Post
  • #22066
    cupido
    Partecipante
    • Post: 46

    Come sempre il play si distingue x brillantezza😨

    Mi piacerebbe  sapere come gestiranno la serata…solita buffonata

    del buon Lorenzo😔😔

     

    #22072
    RANZANI
    Partecipante
    • Post: 915

    X la cronaca @cupido c’è aperto tanto altro oltre al play….

    #22073
    Dybala
    Partecipante
    • Post: 89

    monella aperto

    #22074
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 408

    Le leggi stupide….

    Onestamente parlando,leggendo certi commenti rimango un po’ basito.

    Un cinema,prevede una sala dove i posti a sedere sono molto ravvicinati.

    Una sala potrebbe restare aperta distribuendo le persone in modo che alla fine occupino circa un quinto dei posti a sedere,in più sei al chiuso,per non avereinterferenze audio,quindi scarso ricircolo d’aria.

    Ammesso che un multisala decidadi distribuire le persone con uno schema,quanto tempo si perde?

    Quanti saranno i presenti?

    Conviene proiettare un film o conviene restare chiusi?

    Il centro commerciale la domenica è un discorso diverso.

    Può la gente fare a meno dei bisogni primari,tipo cibo,farmaci,prodotti per la casa o per l’igiene personale?

    Direi di no.

    Quindi un giorno di apertura in più può permettere,scegliendo di andarci solo un giorno a settimana,di avere meno gente nello stesso momento,aime’,se poi la gente non usa la TESTA e si ammassate la domenica,tutto il ragionamento va a farsi benedire.

    I lap dance.

    In Piemonte c’è un’ordinanza REGIONALE,che consiglia ai locali notturni di questo genere di STARE CHIUSI.

    Ambra’s Vercelli e Contatto Oldenico,rispettano questa direttiva,la Villa di Tortona NO.

    Ora che a Tortona ci sono 2 morti nell’arco di una sola giornata e che l’Ospedale è diventato ZONA ROSSA,quindi inaccessibile e lo stesso vale per la vicina Novi Ligure,chi ha avuto il coraggio di entrare alla Villa è tranquillo?

    Anche se aggiungiamo che la vicina discoteca Cometa di Sale(15km da Tortona) è di fatto l’epicentro di un’epidemia nell’alessandrino e che 6 persone che hanno frequentato tale discoteca(ma nel frattempo ne stanno controllando altri)sono risultate Positive al tampone.

    Se sto cazzo di virus te lo becchi ballando con una persona,sei immune da tale virus,se limoni,ciucci una tetta o lecchi una parte intima?

    Nella vicina Svizzera che al momento non ha i focolai italiani,ma ha prevalentemente clienti italiani e sopratutto LOMBARDI,c’è stato un crollo vertiginoso di clientela e molte signorine rumene,sono tornate a casa o andate più a Nord,nella speranza che la’ sia meglio,ma ancora per poco secondo me.

    Oceano di Lugano,detto da un folle amico che dopo una serata al casinò di domenica sera è passato di lì,conti alla mano erano presenti 3 clienti e 7 ragazze!

    Locale che solitamente conta 50 ragazze e almeno altrettanti clienti.

    I vicini Iceberg e Moulin Rouge,allo stesso orario,avevano il parcheggio VUOTO e per bocca di un cliente uscito da la’ e diretto all’Oceano(sempre fronte,l’amico impavido)la situazione era identica

    Per me,con tutto il rispetto per Lorenzo e gli altri gestori,secondo me aprire adesso è una CAGATA PAZZESCA,senza senso.

    Poi ognuno fa ciò  che ritiene più giusto secondo il proprio punto di vista,ma un lap dance non è un lavoro dove avviti dei tubi,cambi dei cavi elettrici,lavi una scala,tutto rigorosamente con i GUANTI!

    Un lap dance senza contatto fisico,pelle con pelle e a strettissimo contatto è ben diverso e molto più rischioso,da un lato salutare,ma anche economico se apri per poi avere il locale VUOTO!

    #22075
    cupido
    Partecipante
    • Post: 46

    Nulla da eccepire…

    #22076
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 408

    Comunque non per infierire,ma semplicemente per approfondire di più la cosa,visto che alcuni locali giustificano l’apertura,appellandosi al recente Decreto Ministeriale.

     

    Il recente Decreto Ministeriale in materia di Coronavirus,per chi volesse leggerlo è questo qui:

    http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-4-marzo-2020/14241

     

    Io mi limito al punto B per già trovare molto strane e complicate nelle gestioni le aperture di locali tipo quelli prima citati.

    Il punto B recita:

    sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

    Quindi unica soluzione pratica,anche se poi alla fine forse non ce ne sarà bisogno,visto che le affluenze probabilmente saranno basse,resta limitare l’ingresso ai locali di un NUMERO CHIUSO DI CLIENTI e molto INFERIORE a quelli di un sabato sera in cui si guadagna.

    Ma resta l’inconveniente per chi magari deve fare della strada,di arrivare(faccio un’ipotesi)ad un locale e poi aspettare fuori,finchè uno o più persone non escono.

    Pensando ai vari scenari di un’eventuale serata lap,si hanno gli stessi stimoli di un paio di mesi fa?

    Anche se il prezzo d’ingresso è più abbordabile?

     

    #22077
    RANZANI
    Partecipante
    • Post: 915

    Può darsi che si svolga così davvero la serata,entrano un tot di persone e stop…..anche se non ha senso.Se fanno così tentano di raccogliere qualcosa dato che se non erro sono già 2 settimane che sono chiusi….e saranno alla frutta!

    #22079
    ilraspo
    Partecipante
    • Post: 1

    Ho sentito dire che alcuni locali in provincia di Piacenza saranno aperti questo weekend.
    Spero non sia vero perché sarebbe da irresponsabili, sia da parte dei gestori ma anche da parte degli eventuali clienti.
    Capisco che siano alla frutta, ma come lo sono loro lo sono anche migliaia di altre attività.
    Se stiamo facendo tutti dei sacrifici è per cercare di far finire il prima possibile questa situazione che rischia di creare un danno economico e sociale enorme.
    Passiamo le giornate a stare attenti a tenere le distanze con gli altri, a lavarci le mani ogni 3 x 2 come se fossimo dei chirurgi, e poi arrivano questi qua che “belli belli” decidono di aprire un locale in cui il contatto fisico sta alla base di tutto.
    La cosa minima che fai li dentro è stare a bere e parlare fianco a fianco con una ragazza che solo in quella serata è stata a contatto ravvicinato con almeno altre dieci persone. E non entro nel dettaglio dei privè perché mi sembra superfluo.
    Mi chiedo anche come le autorità possano permettere una cosa del genere.
    Mi auguro che nessuno di noi vada in questi posti. Dimostriamo a questa gente (dico i gestori) che almeno sta volta siamo meno coglioni di loro. Ok la figa e tutto il resto che a volte ci porta ad essere irresponsabili verso noi stessi. Ma qui si tratta di essere responsabili verso gli altri, verso i nostri cari. La mia paura più grande non è ammalarmi, ma è trasmette qualcosa alle persone care che mi stanno attorno che magari sono anziane o con meno difese immunitarie di me.
    Che tengano chiuso sti cazzo di locali, e se anche qualcuno non dovesse riaprire non è una tragedia, tanto prima o poi avrebbe dovuto succedere lo stesso.
    La vera tragedia sarebbe se non riaprissero le fabbriche, quello si.
    Ciao ragazzi, e mi raccomando prudenza… fari accesi e casco allacciato, sempre!!

    #22080
    Ruspante
    Partecipante
    • Post: 527

    Anche se aprono non credo facciano molti ingressi e ancor meno privé specie se i locali sono a Cremona e Piacenza, ma come dice Ranzani cercano di tirar su qualcosa e facilmente quel qualcosa sarà il fidelizzato di turno.  Io sono stato alla breaks il 22 , il giorno dopo lo scoppio della notizia a Lodi coi primi contagi, e voglia di far privé non mi è venuta nonostante la scelta fosse di ottima qualità .

    Speriamo che i contagi si stabilizzino e vadano in calando.

    #22081
    Harry
    Partecipante
    • Post: 397

    Ragazzi la situazione a Piacenza non è rosea, la gente non esce tanto, nella bassa lombarda leggo che è molto peggio ….ora leggo che i lap aperti in zona sono angelus,  tabu …e play….., per i primi due mi pare di capire che sono gia a fine corsa….il tentativo dell’apertura è disperazione economica,
    il play non so’ come stia messo..qualche ragazza valida l’hanno ancora ..qualche serata la indovinano  pero’ volevano vendere..boh,  facile che la paura di perdere ragazze li abbia costretti a sta mossa..

    ma anche ste ragazze… suppongo andranno solo quelle che hanno messo via poco, o che hanno un figlio e/o pappone da mantenere ..

    come cliente m’immagino la ragazza che in prive con la scusa del virus ti tiene a distanza  🙂   ..
    tornero’ cn tempi migliori ..se ci saranno

     

    #22082
    zampa
    Partecipante
    • Post: 297

    Il biberon conferma l apertura stasera, Zampa conferma la non presenza in locali in questo periodo. Ognuno è libero di usare il proprio buon senso. Dato che hanno sospeso tutte le corse ciclistiche italiane in marzo, non vedo come un pvt invece sia immune a tutto, anche se me la prendo alle 23.00 e me la porto dentro per primo

    #22085
    DonZauker
    Partecipante
    • Post: 180

    Per aprire potrebbero anche aprire, ma per essere in regola dovrebbero fare solamente servizio bar, al tavolo, con i tavoli che devono rispettare certi requisiti di distanze.

    Per me niente confessioni, ne benedizioni, al limite potrei in qualche caso eccezionale andare a domicilio per distribuire gli olii.

    A tutti la mia più cordiale benedizione.

    #22086
    LucaR
    Partecipante
    • Post: 124

    Licenze di pubblico spettacolo e intrattenimento o chissà cosa, alcuni locali si “travestono” e fingono perfino che i privé si fanno a distanza  pur di aggirare i provvedimenti.

    A parte le ordinanze e adesso è da irresponsabili tenerli aperti, lavorarci e frequentarli.

    Il contagio e i morti stanno aumentando e la zona rossa si è già allargata, non c’è bisogno che lo dica un decreto di legge per rendercene conto!

    Allora chiediamoci tutti: chi frequenterà questi locali ora? Con quali garanzie e rischi ?!?

    Evitiamo di foraggiare chi approfitta di ogni circostanza a discapito della salute di tutti; invito davvero al buon senso, alla responsabilità di ciascuno, e alla salute:

    amici tutti non frequentiamo!

    Gestori chiudete!!

    Ragazze non lavorate, è pericolosissimo per la vostra salute!!!!

    #22087
    Algoritmo
    Partecipante
    • Post: 28

    Concordo con Luca R.

    Capisco anche cosa significa avere un’ attività, ma visto che lo stato risarcira’ chi ha problemi, speriamo che capiscano di collaborare con la comunità per aiutare e aiutarci a uscirne il prima possibile da questo problema! A volte l’egoismo e l’avidità hanno il sopravvento. Cerchiamo tutti di essere consapevoli, uniti ne usciremo prima.

    #22088
    RANZANI
    Partecipante
    • Post: 915

    “Lo stato risarcirà chi ha problemi”…..non penso proprio che lo stato rimborsi quello che perdono i locali…..

Stai visualizzando 15 post - dal 31 a 45 (di 57 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.