Home Page Forum Indice dei Forum Forum Principale Nel locale VIVO ti diverti di più

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Post
  • #17581
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 411

    In tanti abbiamo un locale notturno vicino casa,eppure il più delle volte facciamo svariati km per andare in un’altro locale,molto più distante.
    Nel caso di una persona sposata o di una certa importanza socio economica,si va il più distanti possibile,da non farsi riconoscere magari dal vicino di casa,che poi mette in giro la voce di dove,vai,magari aggiungendo anche aggettivi poco edificanti.
    Nel caso di un single,magari operaio,che non deve rendere conto a nessuno c’è una ragione ben diversa,che corrisponde alla noia che si può provare ad entrare in un locale piuttosto che un’altro.
    E’ palese che un’ambiente,dove si cerca la bellezza,quella è la prima cosa che influisce positivamente,perchè anche nel locale di m… noiosissimo fino allo sfinimento,se c’è una tipa molto bella e con la quale raggiungi un certo feeling,tutto il resto ti scivola addosso,passando in secondo piano.
    Ma quando entri in un locale dove non sei mai stato e dove magari entri solo con l’intenzione di curiosare,osservi un po’ tutto.
    Un locale che può essere ad esempio un bordello,dove appena entrato,non riesci a prendere fiato,che subito una decina di ragazze ti assalgono,quasi a forzarti ad andare con loro,può lasciare una bruttissima impressione,sopratutto,se come nella maggior parte dei casi,quelle che ti assalgono non sono ragazze estremamente belle e l’esser trattato come un MORTO DI FIGA,t’infastidisce,come la ragazza nel lap dance che ti chiede come ti chiami,ti dice come si chiama lei e poi:”Mi offri da bere?” e se rispondi no:”Allora vuoi fare un privè?”.
    Il locale può anche essere vivo,ma se uno ha già voglia di scappare dopo 2 minuti che ci è entrato,allora vale tanto come il locale che è un mortorio,quindi per “VIVO”s’intende anche le ragazze che vi lavorano dentro,che si comportino il più umanamente possibile e il meno da automa,che ripete sempre le solite frasi a tutti.
    Già in sala le ragazze devono trasmetterti certe emozioni,nelle movenze,nel modo di parlare o ballare.
    Il locale di per se,può essere noioso,se non ha animazione,se tra uno spettacolo e l’altro ci sono dei tempi d’attesa,senza spettacoli o ragazze che ballano,molto lunghi.
    Meno tempi morti ha un locale,più ti passa la serata,più il locale varia negli spettacoli,organizza eventi diversi,dà servizi extra,più quel locale ti stimola a tornarci.
    Anche le promozioni o eventuali sconti per i clienti affezionati,sono indubbiamente uno stimolo ad andarci più spesso.
    L’animazione o coreografia o gag o gruppo di amici che si crea sul posto,restano comunque con buona probabilità le cose più incisive a farti divertire più che altrove.
    Se in un locale vedi le ragazze stare sui divanetti a giocare col telefonino o a guardare per aria,quel locale ti farà una brutta impressione.
    Anche i forum sono indirettamente VITA di un locale.
    Se c’è un buon rapporto tra il locale e uno zoccolo duro di affezionati,quel locale viaggerà a gonfie vele.
    Ovviamente i forum sono sempre inquinati di troll di ogni categoria.
    Dal dipendente di un locale concorrente,dal fan di un’altro locale,alla ragazza che ha avuto dei problemi col titolare e non ci lavora più,tutti sotto l’anonimato del nickname,spalano a rotazione in ogni dove badilate di m… contro un locale dove i commenti sono per la maggiore e da più persone entusiasti.
    Se il locale interagisce quel poco che basta col forum evitando sempre le polemiche,anche quando sono programmate,il locale resta forte sui 3d a lui dedicati,se al contrario,risponde alle critiche(critiche e non polemiche create ad arte) in modo seccato e più volte,con più utenti,quel locale rischia di perdere quel legame speciale che era riuscito a costruire nel tempo,quindi il forum diventa controproducente.

    La vita di un locale è tante cose e se tutte suonano nel modo giusto,il divertimento sembra superiore che altrove e quindi sei così invogliato da giustificare,anche lunghi viaggi,finchè ovviamente come ogni cosa logica subentra la sindrome della monotonia,la voglia di vedere altro e quindi cambi locale,non tanto perchè ti annoi dove sei andato fino al giorno prima,ma perchè c’è proprio un desiderio di cambiare e di vedere sempre ambienti o facce nuove,ogni tanto.

    #17582
    DonZauker
    Partecipante
    • Post: 187

    Amen fratello Sandor, hai la mia benedizione!
    So bene di cosa parli, e ti assicuro che la tua ricetta funziona, eccome se funziona!
    Un paio di anni fa mi sono scontrato, anche qua sul forum, ed anche in maniera un po’ dura con la direzione di un locale, ovviamente le critiche sono state costruttive e la direzione ne ha preso atto cambiando modo di gestire il locale, passando da locale con grossi problemi, presenze in calo vertiginoso, ragazze che scappavano ed estrema difficoltà a reperirne, sono passati ad essere uno dei locali leader nel settore.
    Non sempre è necessario fare investimenti economici importanti, perchè quelli non garantiscono risultati se poi a livello gestionale si prosegue con il solito tram tram.
    Purtoppo troppo spesso i gestori di questi locali si trincerano con l’espressione “questo tipo di palinsesto ha funzionato 20 anni, quindi va vene così”, ma purtroppo è il cliente che è cambiato, e le dinamiche di 10/20 anni fa non vanno più bene, ed è necessaria una evoluzione della mentalità, io la chiamo lapdance 2.0.

    #17592
    NicoMLD
    Amministratore del forum
    • Post: 879

    Bella discussione, anzitutto. Come dicevo nell’altro topic dove si parlava della “contrapposizione” Lap Dance / sesso a pagamento, rimango convinto che il locale “vivo” sia l’unico locale di Lap Danche che possa resistere oggi, senza andare necessariamente in una competizione a 360 gradi con il mondo del sesso a pagamento, dove il Lap Dance è perdente, se non offre altro che Table Dance. Deve offrire “esperienza”, dove per esperienza intendo atmosfera, coinvolgimento, capacità di innovare, stupire, intercettare varie fasce di target, musica, animazione, insegnare alle ragazze come si lavora in un Lap. @Donzauker e @sandorclegane hanno ben chiarito il concetto.

    Parlando di forum, chi lo usa e sa usarlo, ne sa trarre i suoi benefici. Non usarlo o considerarlo con un atteggiamento passivo è, ahimè, un errore. Essere attivi, assieme a mille altre cose certo, paga. Se poi oltre l’essere attivi si è pure “capaci” – nel senso di saper gestire le opinioni nell’internet del 2019 – beh è un bel punto in più.

    Penso comunque che la definizione di locale VIVO calzi a pennello con ciò che serve oggi, in un settore in difficoltà (come lo è un po’ tutto l’intrattenimento notturno).

    #17593
    Harry
    Partecipante
    • Post: 426

    @NicoMLD con l’affermare che un ld per sopravvivere dovrebbe “Offrire esperienza” sei forse troppo ottimista, a mio parere deve esserci una rivoluzione totale di come sono impostati ora i locali.
    Mi provo a spiegare:
    1)I locali che conosco io nella QUASI totalita’ sono piu’ che altro giocattoli di benestanti e/o imprenditori ..quando non di grossissimi imprenditori che hanno business in tutt’altri settori, giocoforza non sono gestiti in maniera ‘manageriale’ come puo’ essere un supermercato, un moderno ristorante, una catena di fast food ecc;
    si affidano ad amici ecc e vivono dei fasti passati con la convinzione che la figa tira sempre…(forse si ..ma a 5 euro al minuto a far poco..forse cè qualcosa da rivedere..aggiornare)
    2)Oggigiorno se i locali producono ancora reddito è possiamo dire ‘solo’ per le ragazze furbe che ci trascinano in prive lunghi..e non si risparmiano.., è, fuori da ogni ipocrisia, una competizione coi i bordelli ..che alla lunga verra’ perso sono daccordissimo (oggi tieni il passo solo dove i bordelli decenti sono lontani logisticamente).
    3)Spesso i lap non dispongono di ragazze in grado di ballare, fare pole dance, e talvolta nemmeno conversazione…..dovresti rinnovare il parco inserendo ballerine di livello ..che magari fanno prive corti..solo topless? Non lo so’ servirebbero esperti di marketing, test ecc per capire se attecchirebbero qua, ..bisognerebbe darsi da fare e molto per dare una svolta……ma conviene??

    Un ultima cosa, a volte si sente citare il discorso c’è crisi ecc (le ragazze in prima persona avvertono un calo dei clienti) ..pero’ casualemnte pizzerie pub discopub bar alla moda nel we devi fare a pugni per entrare, potrei dire lo stesso di altrei divertimenti…

    #17594
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 411

    Pizzerie,pub e discopub non hanno un costo d’ingresso.
    Hanno un costo sui servizi che vengono offerti e difficilmente arrivi a spendere più di 100€ in una serata,per quanto consumi.
    Bisogna anche fare un rapporto con la realtà di oggi,ovvero che nelle tasche dei giovani entrano meno soldi,che tutto costa di più e quindi o ci sono costi spesso più bassi(vedi Ambra’s Vercelli a 10€ sempre pieno) o offri un’intrattenimento di qualità superiore,anche logicamente con ballerine di un livello molto alto,ma è più facile che abbia più successo la prima ipotesi,sui lunghi periodi.
    Ovviamente un tempo c’erano lap dance anche a Como,da qualche anno non esistono più,mentre ad esempio l’Excelsior è ancora in buona salute,perchè molto distante dai confini,quindi dal sesso a pagamento legalizzato,nulla ci piove.
    Però ritornando ai pub,pizzerie alla moda,funzionano davvero tutti?
    Dalle mie parti apre un bar nuovo.
    Il primo anno fa il botto perchè tutti ci vanno,l’anno successivo ne apre un’altro più alla moda e tutti si spostano li,lasciando morire il bar che andava di moda l’anno prima.
    Una Pizzeria come la Bella Napoli di Piacenza ha sempre il suo giro di clienti,perchè offre un servizio di QUALITA’,ma ad esser sincero,ho notato anche li un leggero calo,rispetto agli anni passati.
    Difficile trovare la formula vincente in un momento di declino,che ha radici già da inizio millennio(prima ancora che la lap dance prendesse piede in Italia).
    Posso garantire che nel mio lavoro 30 anni fa c’era gente incompetente,che in pochi anni si comprava la casa in contanti,ad oggi uno competente deve aprire un mutuo,nonostante sia un momento favorevole per investire sul mattone.
    Quelli che possono permettersi di spendere 3/400€ a serata come se fossero spiccioli o sono figli di papà o sono uomini sopra i 50/60,che comunque se hanno sempre speso a tutto spiano,senza fare buoni investimenti,anche loro,stanno per raschiare il fondo,se non lo hanno già fatto.
    Quindi i locali devono fare i conti con la realtà futura,rivoluzionandosi si,ma anche rinnovandosi di continuo e sopratutto a prezzi dal mio punto di vista più alla portata delle nuove generazioni.
    Aumentare prezzi d’ingresso,delle bevute,dei privè,anche se sei sommerso di spese e hai tutte le tue buone ragioni è un qualcosa che allontana i giovani e cerca di raschiare il più possibile agli affezionati,che successivamente si disaffezionano.Non tanto per i 10€ in più o in meno,ma perchè se hai deciso di spendere una cifra e di conseguenza offri meno bevute,ti fai vedere di meno,da 20,passi magari a 10 minuti e poi ottieni dalle signorine logicamente meno,alla fine ti smaroni.
    Difficile comunque avere la botte piena e la moglie ubriaca e nel caso della lap dance è matematico che certe fighe con prezzi più bassi non le vedi,salvo che il locale non si riempia a dismisura e di conseguenza la ragazza vede anche un’incremento di clienti e quindi di entrate a fine serata.

    PS siamo tutti grandi e vaccinati e sappiamo benissimo che se una ragazza fa più di altre in cambio di regalini,attirerà un sacco di clienti,ma se viene beccata sul fattaccio da un’eventuale ispezione è il Locale che ci rimette,anche penalmente.
    Quindi quella è una strada che purtroppo resta un sogno o se qualcuna fa è sempre meglio tenerselo per se,per evitare grane un po’ per tutti.

    #17595
    NicoMLD
    Amministratore del forum
    • Post: 879

    @harry premesso che non ho la verità in tasca, provo a risponderti.

    Intendo dire che, a mio avviso, un locale di oggi per poter aver speranza nel futuro deve trovare motivi per convincere un potenziale cliente a frequentarlo. Quando l’unico e principale motivo per cui un cliente va in un locale è il privè, per me quel locale non ha futuro, nè quel cliente rimarrà a lungo perchè sarà ben pronto a spostarsi nel locale concorrente che fa i privè a 1 euro in meno, o perchè la sua ragazza preferita cambia posto. Se invece un locale è “VIVO” e riesce a intercettare più tipi di clientela e a intrattenerla con diverse situazioni (animazione, privè, feste a tema, aperitivi) allora penso che almeno sulla carta le chance di un futuro per quel locale di Lap Dance esistano. Se tutta l’impostazione del locale è volta alla “sola” offerta del privè, oggi come oggi non vedo un futuro roseo. Una volta è vero, bastava un discreto locale, con discreti prezzi, con discreta animazione e buoni privè per decretarne il successo. Cioè il locale di Lap Dance – sempre a mio modo di vedere – deve diventare sempre più una forma di intrattenimento, che consenta anche i privè. Non è facile, per niente. Ma mi pare l’unica strada…


    @donzauker
    ben conosce l’esempio di un locale che oggi continua ad offrire Table Dance e pure a prezzi interessanti, ma ci sono altri dieci buoni motivi per andarci. Questo intendo.

    #17597
    NightWalker
    Partecipante
    • Post: 119

    E’ da qualche tempo che mi chiedo che cosa è accaduto al divertimento notturno, e credo che le ragioni siano da imputare
    piu che alla mancanza di soldi, ad un profondo cambiamento della società a cui stiamo assistendo, o meglio noi che siamo “diversamente giovani” non è che lo vediamo proprio da vicino, ma qualcosa di grosso sta accadendo.
    Nella mia città una volta c’era 4-5 discoteche attive e funzionanti, adesso una sola forse 2 riescono a soddisfare il fabbisogno…
    Un mio collega mi diceva tempo fa che i suoi figli 18 enni non sono per nulla interessati ad avere una macchina. Cosa che per noi al tempo sarebbe stata follia.
    Credo che ormai ci stiamo incamminando verso una società sempre piu salutista e buonista… La potente repressione etilometrica, seppure giusta, ha molto frenato gli spostamenti interregionali alla ricerca della tal mega discoteca (che infatti sono scomparse), e anche noi che beviamo un paio di bicchierini in questo e quel locale, rischiamo grosso.
    I giovani probabilmente preferiscono stare sui social o sulle playstation piuttosto che uscire. I ristoranti saranno anche pieni, ma solo quelli alla moda: del tipo che c’è un ristorante pieno e tutti gli altri vuoti. Verissima anche l’alternanza dei bar descritta da Sandor. A volte ho la sensazione che tra vegani e animalisti terminali (quelli che dicono… non usate i fuochi a capodanno, fano paura agli animali! E poi intestano la propria eredita al loro gatto…) ci avvicineremo sempre piu’ alla societa’ descritta nel film “demolition man” che per quanto film fracassone e di poche pretese, ha per me descritto meglio di molti altri il nostro prossimo futuro. Prepariamoci ad essere multati per aver detto una parolaccia.

    #17604
    NicoMLD
    Amministratore del forum
    • Post: 879

    Hai ragione. Io ho 36 anni e vedo la differenza tra quando ero adolescente e ora. Le discoteche sono morte da tempo, salvo alcune eccezioni. Il locale con-ingresso non esiste più, e quelli che ci sono hanno poco ricambio generazionale. Vale per le disco così come per i Lap Dance: per 10 clienti che escono dal settore (per età, condizioni di vita, ecc) non ce ne sono altrettanti che entrano. E’ proprio cambiato il modo di vivere il divertimento notturno, il fenomeno non riguarda la Lap Dance nello specifico, ha ad esempio colpito le discoteche molto prima, e oggi sta accadendo lo stesso alla Lap.

    #17605
    008
    Partecipante
    • Post: 77

    Oarmai,come ho detto anche in altra occasione,resistono solo le discoteche per “tardone” :dalle mie parti ce ne sono 3 o 4 e sono sempre piene,come mai? 😀 😀 😀

    #17606
    NightWalker
    Partecipante
    • Post: 119

    questo avvalora l’ipotesi che il divertimento notturno non interessa piu ai giovani 20-25 anni

    #17609
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 411

    Non è che non interessa più il divertimento notturno per il target di clienti poco più che ventenni è che manca il dinero e quindi i giovani vanno dove si spende meno e comunque prevalentemente nel week end,perchè in settimana per non spendere stanno davanti la Playstaion o l’XBox.
    Molti giovani sono disoccupati,altri lavoricchiano ogni tanto,altri lavorano di brutto ma non vedono risultati.
    La stipendio medio giovanile è spesso sotto i mille euro e con quelle cifre,già solo la macchina ha dei costi di mantenimento proibitivi.
    Molti o si spostano a piedi o fanno la macchinata per andare in qualche posto,molti di noi che frequentiamo questo tipo di locali,ci muoviamo spesso da soli.
    Se una serata in qualche locale dipende dal mettere d’accordo la comitiva per salire,spesso e volentieri,salta la serata,che poi passi al bar sotto casa.
    Il Maxim di Chiasso nel week end è pieno di giovani.
    Spendono con le signorine?
    No!
    Fanno i guardoni e se potessero,molte ragazze li prenderebbero a calci,ma intanto bevono e i loro 20/30€ al locale li lasciano.
    A volte è anche una questione LOGISTICA.
    Il Maxim da Como Monte Olimpino,lo raggiungi a piedi.
    L’Ambra’s di Vercelli è dentro in città,anche se nella zona periferica.
    Il XYZClub sta aperto di pomeriggio e funziona a tale orario,perchè è in pieno Centro di Milano.
    L’Exotica che è vicino a Corso Como,paga dei PR,per bazzicare vicino ai locali più affollati e proporre a gruppi di giovani di passare al locale,con premio una bevuta extra.
    Ogni ingresso,ogni bevuta pagata,sono soldi puliti per il locale,che deve pagare le tasse,mentre sui privè deve accordarsi con le ragazze e a volte ci guadagnano sopra anche meno di quel che si pensa(quando il cliente paga col bancomat).
    Esistesse un topless bar,dove non paghi l’ingresso,nella giusta zona,probabilmente avrebbe le stesse,se non di più possibilità di sopravvivere rispetto ad un lap dance.
    Il paradosso di quando frequentavo il Pepe Nero di Milano era che al sabato lo vedevo deserto e le ragazze incazzate perchè non lavoravano,poi il mercoledì,che facevano tipo discoteca,era strapieno di studenti,specialmente stranieri.
    A parte il fatto che per me il Pepe,non è mai stato un lap dance,ma una mezza discoteca e non ho mai concepito i suoi prezzi decisamente troppo alti,il Pepe è ancora aperto e tralasciando altri commenti che spettano più che altro ad Organi di Stato,diciamo che Forse è grazie a quelle serate disco,visto che come Lap Dance,tutti o quasi da anni dicono che non vale un cazzo.
    Il mercoledì,ormai un po’ di lap dance hanno messo l’ingresso a 5€ pur di vederci qualcuno dentro,se no è un mortorio,ma il problema a mio avviso è sempre principalmente quello logistico.
    Se al giovedì mattina ti devi alzare per andare a lavorare,la sera prima,che sei comunque stanco per la giornata lavorativa,non hai voglia di guidare per andare in un locale.
    Nemmeno nei bordelli che vedono al sabato 500 ingressi al mercoledì arrivi a 100,cioè un quinto!
    Quindi il problema in settimana che affligge un po’ tutti i locali notturni da più di 10 anni è anche da attribuire alla vita sempre più frenetica di chi lavora oggi.
    Vedo colleghi di lavoro con 20 anni meno di me,che mi dicono di addormentarsi sul divano alle ore 20!!!
    Cazzo,non avete il fisico!Ma intanto anch’io collasso spesso a quell’ora perchè bollito. 😀

    Pochi soldi e vita sempre più stressante,ma chi te lo fa fare di uscire la sera,salvo il fine settimana?
    Se il locale è sotto casa o puoi raggiungerlo a piedi,magari un salto ogni tanto lo fai,altrimenti giochi con l’ XBox o guardi The Walking Dead per conciliarti il sonno! 😀

    #17613
    NightWalker
    Partecipante
    • Post: 119

    Io sono il primo che non va matto per l’uscita infra settimanale: gia’ solo ad andare a bere una birra con gli amici mi sento “oppresso” dal fatto che devo andare a letto a un’ora decente e spesso declino gli inviti, ma se poi passiamo a parlare di lap, tante volte avevo il pizzicorino di fare un giro, ma poi mi sono detto, chi me lo fa fare di spendere anche stasera una cifra >100, con poche ragazze, che il barista viene anche piu spesso dato che non ha altri da cui andare? E quindi mi dico, mi conservo il budget per fare un weekend piu “corposo”.
    Il discorso soldi incide, ma io ricordo che a 19 anni andavo in discoteca che costava 7mila lire, 10 se bevevi un cocktail, che ti ammazzava letteralmente (mai capito cosa ci mettessero dentro) e ci si divertiva un sacco… le volte che facevo una seconda consumazione prima di avere un lavoro, si contano sulla dita di una mano. Io penso che sia proprio la serata in discoteca che sia passata di moda, ormai la figa si cerca facendosi selfie in posa mostrando l’ultimo tatuaggio.

    #17615
    Harry
    Partecipante
    • Post: 426

    Sandor giuste osservazioni sulla logistica, all’ambra sono stato solo una volta..piccolo accoglente..ma sopartutto vicino al centro ..sono andato a piedi; ….idem al XYZClub sempre a piedi ..questa è un’ottima scelta, una marcia in piu’ rispetto ai capannoni periferici.
    Nico, sul discorso di attirare giovani..fare tanti ingressi . ..mah prendiamo la calcolatrice un minuto.
    10 giovani da 20 euro ..sono 200 euro (e facciamo anche finta sia tutto guadagno)….1 vecchio muratore da 2 ore porta 600 euro ..che x il locale sono 300 …spero di essermi spiegato ..nessuno provera’ mai a cambiare….fino al collasso ..
    Ho amici che hanno bar ..niente di particolare ma un po’ di qualita’ la offrono..sia periferia sia centro…mi dicono essere anni buoni questi ..tutto e’ relativo..

    @008 i locali di tardone non tramonteranno mai 😀

    #17616
    Sandor Clegane
    Partecipante
    • Post: 411

    Il vecchio muratore oggi c’è,domani non si sa.
    I giovani sono il domani,piaccia o no.

    #17623
    NightWalker
    Partecipante
    • Post: 119

    non dico un concetto innovativo, ma ormai andare nei lap in settimana a parte nei principali vuol dire essere l’unico cliente o quasi. E che ci vanno a fare le ragazze, che iniziano a lamentarsi anche del venerdi’? E so che piangono sempre miseria ma io un po ci credo… E non puoi campare solo coi clienti del weekend (che cmq sono diminuiti) ergo, sempre meno ragazze arriveranno… Non amo tutto cio che gira attorno ai lap, ma se è un mondo che sparirà mi dispiace, è una alternativa in meno a disposizione, oltretutto l’alternativa sempre possibile anche da solo pronta all’uso, come i surgelati in freezer.

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.